Leia, la prima dei nuovi Jedi

… No,  ce ne è un’altra!”. Con questa semplice frase Yoda anticipava a Obi-Wan Kenobi il potere della famiglia Skywalker: nel suo capostipite Anakin, nell’Ultimo degli Jedi Luke e, naturalmente in sua sorella gemella Leia. A confermarlo anche la molto discussa scena di “The Last Jedi” in cui Leia … bhe sappiamo tutti che fa! A confermare il suo addestramento alla vie della Forza ci pensa il volume: “Star Wars: The Last Jedi – The Visual Dictionary” che riporta alcune note del capo creativo Lucasfilm Pablo Hidalgo relativo al lasso di tempo tra la fine de Il Ritorno dello Jedi e la nuova Trilogia: “La prima allieva di Skywaler doveva essere sua sorella. Però poi, alla fine, è giunta alla conclusione che per lei era aveva più senso stare al servizio della Galassia, non c’era spazio per l’isolamento richiesto dall’allenamento Jedi. Mentre Leia era suddivisa fra la sua nuova famiglia e gli impegni politici, Luke cominciava il suo viaggio e la sua reclusione. Durante la sua lunga peregrinazione, ha raccolto dei discepoli che sarebbero diventato i suoi primi, veri studenti”.

Quindi secondo il nuovo Canone lei non ebbe un vero e proprio addestramento ma la Forza era così potente in lei che poteva comunque utilizzarla anche in maniera assai “vistosa”.  Il regista de “Gli Ultimi Jedi”, Rian Johnson,  durante una recente intervista con LA Times, ha commentato la tanto discussa scena: “Kathleen Kennedy mi ha sempre chiesto perché Leia non ha mai manifestato la Forza. Ha ovviamente fatto una scelta, Luke ne Il ritorno dello Jedi le dice ‘Anche tu hai quel potere’. Mi piaceva l’idea che sia un istinto di sopravvivenza, come quando sentiamo quelle storie di un genitore che per salvare il figlio riesce a alzare una macchina con la sola forza delle braccia. O come lo sforzo sovrumano di una persona che sta affogando mentre risale in superficie. Il concetto è che Leia ancora non ha finito di combattere. Volevo farlo succedere e sapevo benissimo che sarebbe stato un rischio. Secondo me è un grande momento e sono sicuro che arriverà in modi diversi alle persone, secondo me è una scena emozionante e bellissima da vedere.”

Nell’ex “Universo Espanso” ora Star Wars Legends, la principessa, nonostante la maggior parte della sua vita sia dedicata a compiti di stato, si applica agli studi delle arti Jedi, con Luke nel ruolo di maestro. In particolare, si esercita con una spada laser blu che ha costruito da sola, prima di riceverne da Luke una rossa (non di costruzione Sith) per completare l’arma che aveva fabbricato. Durante gli eventi di Il Lato Oscuro della Forza, la Nuova Repubblica soffre problemi seri, perdendo molti dei suoi mondi, così come Luke Skywalker, passato al lato oscuro. Dopo la cattura del fratello su Coruscant, susseguente al trasporto su Byss, e la corruzione dell’Impero clonato, una Leila incinta con il marito, Han Solo, raggiungono la nuova fortezza dell’Imperatore su Byss dove si dovrà confrontare con la reincarnazione dell’Imperatore. All’inizio Leila fallisce nel suo tentativo di strappare Luke al lato oscuro, ma riesce a rubare un Holocron Jedi dalle camere dell’Imperatore. Leila sale a bordo del Super Star Destroyer dell’Imperatore durante il suo attacco alla luna Pinnacle di Da Soocha. Si appella alla bontà che sta dentro a Luke, redimendolo, ed attacca Palpatine con il Lato Chiaro della Forza, tagliandolo fuori dal lato oscuro e dal controllo delle forze titaniche che comandava a piacimento, con l’intenzione di distruggere definitivamente la flotta dell’Alleanza Ribelle. Sia l'”Eclipse I” che Palpatine vengono distrutti. Nella saga “Dark Nest”, Han e Leia  seguono vari Jedi scomparsi nelle Regioni Ignote e scoprono che Raynar Thul è ancora vivo ed è l’unica speranza per evitare una guerra con i Chiss, In questa occasiona Leia fa i conti con la sua cultura e chiede a Saba Sebatyne di insegnarli le arti Jedi, come gli era stato promesso da Luke durante la crisi di Thrawn.

 

 

Gianluca Falletta

About Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.

View all posts by Gianluca Falletta →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *