Star Wars.it

Menu

Il nuovo Blaster Rifle E11 di RedRay

Siete stanchi di soldati imperiali impreparati al combattimento? Sistema di addestramento lasertag utilizzabile da qualsiasi esercito sia dell’impero che della ribellione.

La RedRay è una giovane azienda produttrice di sistemi di simulazione di guerra tramite sistema LaserTag. Volevamo presentarvi una delle loro prime armi da combattimento ad infrarossi dedicate al mondo di Star Wars. Il nuovissimo fucile E11 ha la simulazione del flash di sparo e dell’emettitore laser, selettore di fuoco attivo, vibrazione allo sparo, protezione dell’armatura configurabile, ottica tarabile, display di controllo stato del soldato e proiettili ancora a disposizione, gestione di ruoli speciali e statistiche della simulazione

Per chi non lo sapesse, il Blaster Rifle E11 è l’arma blaster più utilizzata nella galassia creata da George Lucas. Questo fucile è l’arma d’ordinanza degli Stormtrooper imperiali e appare per la prima volta nell’episodio “Una nuova Speranza”. Nella grande trama stellare, questo blaster venne prodotto dalla Blastech Industries  subito dopo le Guerre dei Cloni come versione migliorata del DC15s. Sparando raffiche controllate con una cadenza di tiro regolata tramite l’apposita leva, si dimostrò letale a distanza ravvicinata (ricordiamo gli zii di Luke) anche se, come tutti i fan sanno, era praticamente inutile a distanza. In Episodio V, “L’Impero Colpisce ancora”, questo blaster venne usato anche dall’alleanza Ribelle che preferiva comunque il blaster standard l’ A280c.

La sua linea, come quella di molte armi e armature presenti nella saga originale di Guerre Stellari, è ricavata, con minime modifiche estetiche, dal mitra Sterling, arma progettata durante la Seconda guerra mondiale.

I ragazzi della RedRay hanno creato questa replica funzionante per gli amanti del combattimento corpo a corpo, light saber lasertag. Per maggiori info date un’occhiata a questi video:https://www.facebook.com/RedRaySrl/videos

Categories:   Cosplay & Prop Makers, Toys & Gadget

Comments