Il Capitano Rex non è ne “Il Ritorno dello Jedi”!

Tanto rumore per nulla: il grande Capitano Rex di “Star Wars: Clone Wars” e “Star Wars Rebels” non può essere il soldato che si vede su Endor in “Star Wars: Episodio VI – Il Ritorno dello Jedi”. Come eroe dell’esercito dei cloni, il capitano Rex è stato un grande compagno dei Jedi fino all’esecuzione del famigerato Ordine 66. Ma mentre la maggior parte dei suoi compagni hanno seguito ciecamente gli ordini imperiali di sterminare i Jedi, lui e il suo manipoli di cloni sono stati tra i pochi che capirono rapidamente capito di essere parte di un oscuro complotto e decisero di andarono in esilio. La sua apparizione iniziale in Rebels e, sopratutto, il primo contatto con l’equipaggio del Ghost – in particolare con Kanan – è stato denso di tensioni e diffidenza da entrambe le parti, visto che l’ultimo contatto che ebbe Kanan con Cloni non era esattamente paragonabile ad un “comitato di benvenuto”. Da quel momento il Capitano Clone ha deciso di prendere parte alla Ribellione e vedremo presto le sue avventure nell’ultima serie di “Star Wars Rebels”.

Ovviamente c’è un “buco nero” di quello che successe ai Cloni durante la Guerra Civile Galattica raccontata nella Trilogia Originale: hanno fatto molto scalpore, ultimamente i tweet, di Steven Melching, uno sceneggiatore di “Star Wars Rebels” che avrebbe apparentemente confermato che il Capitano Rex fosse presente ne “Il Ritorno dello Jedi” durante la battaglia su Endor come fosse una sorta di easter egg ante litteram:

“This is happening.  #StarWarsRebels  #OldCaptainRex  pic.twitter.com/CH2Pax7pIc — (Steven Melching (@stevenmelching) 5 agosto 2017)”

Lo stesso Melching, purtroppo ha cancellato questi post chiarendo la sua posizione come suo pensiero personale e non come conferma ufficiale e che Rex non fosse in realtà quel “Nik Santa”, personaggio dell’Universo Espanso, che ha combattuto con Leia, Han Solo e il manipolo di orsetti pelosi: “Amici, per favore permettimi di chiarire il mio tweet provocatorio e malintenzionato da oggi. Quando Rex è stato ridisegnato per la sua comparsa nella seconda stagione di Rebels, molte persone hanno visto una somiglianza con “Nik Sant” in ROTJ. …. Non ho notato la somiglianza finché gli appassionati non lo hanno indicato dopo il rilascio del trailer della seconda stagione di Rebels. Molti appassionati hanno trovato la somiglianza divertente anche, ma AFAIK non era una scelta progettuale intenzionale.  In ogni stagione, la maggior parte dei modelli dei personaggi cambiano: infatti, avvicinandosi l’equipaggio dei Ghost  sempre di più agli ideali della Ribellione, i loro costumi si evolvono evidenziando il loro “cambiamento”. … Rex indossa chiaramente alcuni pezzi di armatura che assomigliano al guerriero di ROTJ. Come soldato, questo ha senso… Così sono Rex e Nik Sant uno e l’altro? Sinceramente, non so la risposta. Vorrei averlo fatto originariamente.

Questa non è la prima volta che i fan di Star Wars hanno ipotizzato che un personaggio della serie Rebels  possa essere apparso in uno dei capitoli cinematografici della Saga basandosi puramente sull’estetica del personaggio. L’anno scorso, vi ricordiamo, ci sono state molte speculazioni sulla presenza dell’agente Kallus in Rogue One come uno dei comandanti Ribelli presenti all’interrogatorio di Jyn, colui che ha ordinato a Cassian di assassinare Galen Erso. La teoria era particolarmente popolare in quel momento in quanto coincise anche con il tradimento di Kallus nella terza stagione della serie animata: in seguito, per vie ufficiali è stato dichiarato il nome del personaggio come Davits Draven.

About Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.

View all posts by Gianluca Falletta →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *