Etait une fois l’Espace (Ai confini dell’Universo)

In questi giorni, stavo riguardando in televisione la leggendaria serie animata “Siamo fatti così” / “Esplorando il Corpo Umano”, e mi è venuto alla luce un barlume di ricordo riferito ai protagonisti della serie che erano “reduci” da un’altro capolavoro dell’animazione europea “Il était une fois… l’Espace”, serie animata francese prodotta dalla Procidis nel 1982, qui da noi venne trasmessa in due edizioni con due titoli e due doppiaggi differenti. La prima trasmissione italiana venne fatta sulle reti Rai nel 1983 il cui doppiaggio era stata affidata alla Sedif con la partecipazione della CVD, mentre negli anni successivi venne trasmessa dalle reti Mediaset il cui doppiaggio era stato affidato alla Deneb Film. Serie animata composta da una sola stagione per un totale di 26 episodi venne realizzato anche un lungometraggio animato nel 1983, effettuando il montaggio e l’adattamento degli ultimi episodi della serie intitolato “La Revanche des Humanoides”.

 

Siamo all’alba del 3° millennio, l’umanità da secoli ha colonizzato lo spazio formando varie colonie che si sono riunite in varie confederazioni, la più grande di tutte è la Confederazione di Omega, la cui capitale risiede sul pianeta omonimo che ha dato nome all’intera organizzazione, essa racchiude molti sistemi solari e varie civiltà sia umanoidi che non, e vivono tutti in un regime di pace e democrazia. Gli eroi della nostra Storia sono il Capitano Pierrot e Mercedes chiamata da tutti Psi per via dei suoi poteri telepatici, essi sono ufficiali appartenenti alla forza di Polizia Spaziale di Omega e il loro compito è quello di salvaguardare i confini della confederazione, rispondere alle chiamate di aiuto e intervenire in caso di scontri con pirati spaziali oppure sventare le manovre espansionistiche dell’Impero di Cassiopea antagonista della Confederazione Omega. Ad accompagnare i due amici c’è Metro un androide dotato di cervello positronico, che grazie alla sua versatilità aiuta molto spesso i due ragazzi durante le missioni. Il curioso trio così composto, viaggia per lo spazio affrontando vari pericoli e incontrando nuove forme di vita imparando da esse e insegnando loro che si può vivere tutti insieme in armonia, pace e democrazia.

Una serie molto carina e divertente come tutte quelle che caratterizzate dalla Procidis, con animazione e divertimento ci insegnano cose molto interessanti, in questo caso sullo spazio, però se ricordate bene vi sono anche quelle che parlano della storia dell’umanità e quella riguardante il corpo umano, di cui parleremo in seguito. Alla prossima.

 

 

talparius

About talparius

Grande appassionato di cinema di fantascienza, fantasy, horror e Trash. Interessato anche ai fumetti di ogni genere dai comics ai manga a quelli d'autore. Cosplayer della vecchia guardia dagli anni 90 intrigato da ogni cosa che possa stimolare la sua curiosità

View all posts by talparius →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *