Il guardiamarina Crusher alla prima di Star Wars

Il geniale Wil Wheaton, il guardiamarina Crusher nella serie televisiva Star Trek Next Generation, l’ha fatto veramente … ha indossato l’uniforme del Capitano Kirk per la serata di lancio di Star Wars: The Last Jedi! Wil Wheaton, attore fin da bambino è noto soprattutto per aver interpretato Gordie LaChance nel film Stand by Me – Ricordo di un’estate e, appunto il guardiamarina Wesley Crusher in Star Trek: TNG. Oltre che attore, è anche uno scrittore (ha scritto diversi libri) e doppiatore (uno dei personaggi da lui doppiati è Deidara in Naruto: Shippuden). È apparso in alcuni episodi della serie The Big Bang Theory nel ruolo di se stesso come una sorta di nemesi di Sheldon Cooper per i primi tre episodi, salvo poi diventarne amico. Nel 1991 è uno dei cinque protagonisti del film Toy Soldiers – Scuola di eroi. Interpreta un ruolo secondario in due episodi della serie televisiva Leverage – Consulenze illegali. Nel 2010 partecipa alla seconda stagione della web series The Guild nel ruolo di Fawkes, capo della gilda rivale. Inoltre appare in dodici episodi (quarta e quinta stagione) della serie televisiva statunitense Eureka, nel ruolo del dottor Parrish. Settimanalmente pubblica TableTop, una web serie in cui ospita celebrità televisive e del web, giocando insieme a loro una partita ad un gioco da tavolo; la serie è pubblicata sul canale YouTube Geek & Sundry.

In occasione del lancio dell’ottavo capitolo della saga “nemica”, quella di Guerre Stellari / Star Wars, il simpatico attore ha deciso di portare un po ‘dell’ultima frontiera in una galassia molto lontana. Wheaton ha inviato un tweet dopo aver visto il film, facendo intendere che era rimasto favorevolmente colpito, ma ha anche incluso un selfie che in cui indossava un’uniforme da Capitano della serie classica di Star Trek: “… ha colpito tutte le note giuste per me, e vederlo nel Chinese Theater, circondato dai miei compagni nerd è stato glorioso. La Forza era con noi… e sono andato in costume per la prima volta…”

Wheaton ha visto il film al famoso Chinese Theatre di Los Angeles, dove i fan si sono accampati per giorni per vedere il film in anteprima. Una troupe televisiva locale ha coperto l’evento, inclusa una breve intervista con Wheaton.

Indossare la maglia di Star Trek per un film di Star Wars potrebbe essere stato l’omaggio di Wheaton a se stesso ispirandosi ad una scena di un episodio del 2015 di The Big Bang Theory dove lui aveva fatto esattamente questa bravata!

Dopotutto, questo tweet non è l’unica connessione recente di Wheaton con il franchise “rivale”. Il poliedrico artista ha da poco scritto uno dei racconti del libro di antologia “From a Certain Point of View“, in cui racconta la storia di Episodio IV dal punto di vista di vari personaggi minori. La storia di Wheaton “Laina” ha approfondito il punto di vista del comandante Ribelle Ryland.

About Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.

View all posts by Gianluca Falletta →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *