La recensione de “L’ascesa di Skywalker” [spoiler]

Dopo una prima analisi, è tempo di una vera e propria recensione a tutto tondo, quindi se non avete visto il film non proseguite per non avere spoiler. Non si può che non partire dalla figura dell’imperatore, lui dice a Ren “sono già morto”, quindi non è ben chiaro cosa sia lui, cosa sia successo dopo il Ritorno dello Jedi.

Veniamo a conoscenza anche di come Snoke non fosse altro che un burattino creato dallo stesso imperatore, a me è sembrata una scelta mezza improvvisata, secondo la mia opinione non era l’idea originale per il personaggio. Se ci fermiamo sulla figura di Snoke appunto appare palese come il piano di Abrams non era di farlo morire quasi subito e ha optato su questa opzione per riparare il danno fatto da Johnson, se di danno si può parlare. Una cosa che fa riflettere: Palpatine dice a Ren con le voci di Snoke e Vader come ogni voce che lui abbia sentito non fosse altro che lo stesso imperatore, questo conferma anche sul grande schermo qualcosa che già era canonico o in libri o fumetti: ovvero che è stato proprio Palpatine a creare Anakin Skywalker.

Come abbiamo detto non è spiegato il ritorno di Palpatine, un po’ forse nei fumetti vengono lanciati degli indizi, ma nei film non viene mai lasciata intendere questa possibilità, bastava veramente pochissimo, mi viene da pensare alla scena del Risveglio della Forza in cui Rey ha una visione avendo toccato la spada degli Skywalker, avrei messo una scena, anche di un secondo in cui si vede Palpatine, anche e soprattutto visto che viene detto che Rey è la nipote dell’imperatore. L’unico indizio c’è in questo stesso episodio quando Rey per vincere contro Kylo con l’uso della forza involontariamente spara dei fulmini dalle mani, scena bella devo dire assolutamente. Proprio su Rey Palpatine e sulla figura dell’imperatore ci si può parlare, a me è sembrato palese che all’inizio di questa trilogia non era previsto un suo utilizzo ed è stato messo lì un po’ per caso, Rey nipote di Palpatine poteva esserci a prescindere dal destino dell’imperatore, ma per come erano state impostate le cose in episodio VII mi è sembrato forzato.

Questo può piacere o no chiaramente, però non viene mai lasciato in alcun prodotto che Palpatine possa aver avuto figli e discendenti, ma soprattutto per quale motivo il padre non dovrebbe essere stato un potente force user. Altra cosa: Palpatine manda un mercenario su Jakku a prendere Rey e portarla da lui ma non va mai da lui, mi viene difficile da pensare che un essere come Palpatine non vedendo la nipote non mandi altra gente. Ma soprattutto, il figlio di Palpatine per quale motivo non dovrebbe essere sensibile alla forza. Rey a bordo di un destroyer fa di nuovo un mind trick su degli assaltatori, esattamente già come aveva fatto in episodio VII, alla lunga la ripetitività inizia a diventare eccessiva. Arriviamo alla battaglia tra Kylo Ren e Rey sui resti della seconda morte Nera, forse Rey con questa intendeva “miglior battaglia della saga”, direi che non lo è stata per niente.

Rey colpisce a morte Ben ma poi riesce a curarlo utilizzando la forza, questa cosa la vedremo anche in seguito ma mi fa pensare: se Anakin avesse saputo fare un tale potere avrebbe salvato Padme senza problemi. Torniamo indietro e affrontiamo un altro duello tra Rey e Ben, stavolta però i due sono a distanza, non sono nello stesso luogo fisico e questo mi è piaciuto, come viene detto i due costituiscono una diade della forza, una cosa che non mi è chiara è se è stato Palpatine a creare questa cosa o lo sono dalla nascita. Ben sopravvive, se fosse morto avrei storto il naso, e ha una visione del padre Han, scena bella per carità ma a parte Ben che lancia la sua spada i due si dicono le esatte cose del confronto di episodio VII.

Rey torna su Ahch To con la nave di Kylo e la brucia: qui ci sono una frecciatina a Johnson e una strizzatina d’occhi ai fan della trilogia Originale. La frecciatina Rey lancia la spada ma esce il fantasma di Luke che la prende e dice “dovresti trattarla con più rispetto” dopo che lui stesso l’ha scaraventata via. La seconda sequenza è Luke che riesce a sollevare l’X-Wing cosa che non riusciva a fare nell’impero colpisce ancora. Rey dopo che Ben le ha distrutto l’holocron sith recupera il “gemello” nella nave di Ren e si reca da Palpatine. Nel frattempo per salvare l’anima di Ben Leia perde la vita, l’ho vista un po’ come forzatura fatta solo perché Carrie Fisher è morta e non potevano fare altre scene con lei. Sempre parlando di Leia bella la scena flashback dell’addestramento con il fratello Luke. Rey arriva dunque dal nonno che la invita a ucciderlo con tutta la sua rabbia per prendere il suo posto come imperatrice. In seguito arriva Ben, scappato dal pianeta della morte Nera su un caccia rubato, mi viene difficile pensare che su una base esplosa ci sia ancora una nave integra. Molto bella la scena in cui Rey lascia cadere la spada sua dietro la schiena e a distanza la prende al volo Ben. Prima di andare avanti dico una cosa che mi sono scordato: per tutta la prima parte di film si parla di un traditore del primo ordine, era palese che fosse Hux ma non mi sarei aspettato la sua morte. Essendo Armitage Hux non proprio un personaggio primario mi collego a uno dei difetti del film: tutti i personaggi nuovi introdotti sono del tutto dimenticabili, uscito dal cinema uno neanche si ricorda i nomi. Qui torniamo a un altro problema: dimenticabilissimi sia i cavalieri di ren che i sithtrooper, tra l’altro uno dopo i primi due film viene portato a pensare che questi cavalieri siano gli allievi di Luke che si uniscono a Kylo, invece sono semplici mercenari.

Tornando a noi: Ben e Rey sono davanti a Palpatine, che risucchia la loro energia vitale per rinvigorirsi e scaraventa lontano Ben Solo e affronta Rey, usando i fulmini ma Rey lo contiene con una spada, poi ne chiama a sé un’altra, una spada di Luke e una di Leia, respinge i fulmini addosso all’imperatore che muore. Sono contento che di fatto non sia stata Rey in un duello ad ucciderlo ma si sia ucciso da solo, per me Rey ancora non era abbastanza forte per sconfiggerla. Arrivano gli alleati della Resistenza a combattere contro la flotta sith, che però mi viene da chiedere da dove spunta, chi ci sta dentro, è un mistero. Rey perde la vita, ricompare Ben che le trasferisce la sua energia vitale per salvarla e prima morire i due si baciano. Rey che sconfigge il nonno però dal mio punto di vista manda a farsi benedire tutti i discorsi sul prescelto, con già Obi Wan in Rebels contraddiceva i prequel dicendo a Maul che si tratta di Luke. Distruggendo la nave ammiraglia vengono messe fuori uso tutte le altre navi, trionfano i ribelli.

Ultima scena telefonata su Tatooine, una signora chiede a Rey chi lei sia e dopo aver guardato i fantasmi di Luke e Leia dice “Rey Skywalker”, quindi è lei la Skywalker che ascende. Una cosa sui fantasmi e su un’altra cosa successa prima: mi aspettavo almeno Ben oltre ai due fratelli Skywalker, mentre prima si sentono tantissime voci ma alcune veramente non hanno motivo di esserci: Luminara, Adi Gallia, Aayla Secura, Kanan Jarrus, forse anche Ahsoka Tano. E vista la presenza di questi personaggi mi viene da chiedere perché non ci sia Ezra Bridger. Forse inizio a pensare che non avendo fine il suo personaggio in Rebels, ma essendo anche a fine di episodio VI nelle regioni ignote con Thrawn il suo personaggio secondo me verrà ripreso in qualche altro prodotto, magari la sua voce non si sente perché passa al lato oscuro non possiamo saperlo ancora.

Può venire in mente un’altra cosa però: si sentono solo voci di persone morte, ma se Ezra non fosse ancora morto? Perché non utilizzare il suo personaggio allora, non per forza un ruolo centrale, ma almeno far vedere che è vivo. Un’altra cosa può non convincere: ad un certo punto Finn dice che riesce a percepire Rey come se anche lui potesse avere la forza, è una cosa che viene lasciata pochissimo intendere quando lui si risveglia nell’assalto su Jakku, ma non viene mai approfondita nel minimo modo.

Bene questa era una mia recensione un po’ più spoilerosa, fatemi sapere voi cosa ne pensate di questo capitolo conclusivo della saga degli Skywalker.

About Damiano Lollobrigida

Mi chiamo Damiano Lollobrigida, sono nato il 23 Maggio 2000 ed abito a Spinaceto, a Roma Sud. Ho frequentato il liceo scientifico Ettore Majorana per 4 anni. Sono sempre stato un appassionato di guerre stellari, ma il mio amore per la saga è scoppiato definitivamente nel 2015 dopo aver visto Il Risveglio della Forza. In ambito nerd ho scritto articoli per guerrestellari.net, nel restante tempo libero praticavo invece basket, ma essendomi ora fisicamente impossibile ho smesso, ormai definitivamente da gennaio 2019.

View all posts by Damiano Lollobrigida →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *