La scommessa fra George Lucas e Steven Spielberg su Guerre Stellari

A quanto pare, qualche anno fa i due registi e amici Lucas e Spielberg, si sono cimentati in una scommessa su Star Wars, a vincerla è stata Spielberg e si è rivelata milionaria.

Prima dell’uscita del film, nessuno avrebbe mai potuto immaginare il successo del franchise, né che avrebbe rivoluzionato il mondo del cinema. Lucas, a causa di vari inconvenienti, era davvero demoralizzato, per non parlare del fatto che nel 1977, epoca di uscita del film nelle sale, le pellicole di fantascienza non avevano molto successo. 

Nonostante tutto Lucas mise insieme una sceneggiatura, che venne però rigettata dalla Universal Pictures perché considerata incomprensibile. L’unico a credere nel suo talento fu Alan Ladd Jr., presidente della 20th Century Fox.  che decise non solo di accettare ma anche di finanziare la sceneggiatura di Lucas.

Le riprese si svolsero tra la Tunisia e gli Elstree Studios di Londra. Il set tunisino, con le sue pessime  condizioni climatiche, fu quasi impraticabile e il cast, guidato da tre sconosciuti, non prese troppo sul serio la storia. Come se non bastasse la produzione subì dei ritardi e il budget sforò. Un primo montaggio incompleto del film venne criticato dagli amici e colleghi di Lucas e l’unico a sostenerlo fu appunto Steven Spielberg.

Sfiduciato, George Lucas raggiunse l’amico sul set di Incontri ravvicinati del terzo tipo, per riposarsi e schiarirsi le idee, ma alla fine riuscì solo a convincersi che il film dell’amico avrebbe avuto più successo del suo. 

“Oddio, il tuo film farà molto più successo di Star Wars! Sarà il miglior film di tutti i tempi. Il set è magnifico, stai facendo delle cose pazzesche. Senti: facciamo uno scambio. Io ti do il 2,5 per cento dei guadagni di Star Wars e tu mi dai il 2,5 per cento di quelli di Incontri ravvicinati”.

Spielberg accettò la scommessa, poiché credeva nel progetto.  Incontri ravvicinati del terzo tipo ebbe un discreto successo, ma Star Wars divenne uno dei pilastri della storia della cinematografia. Quindi Steven Spielberg vinse la scommessa e ci guadagnò anche.

About Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay etutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

View all posts by Maria Merola →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *