Le gambe robotiche di Darth Maul in SOLO: A Star Wars Story

Con i suoi $392 milioni di incassi nel mondo, Solo: A Star Wars Story sarebbe potuto diventare un grande successo, se non fosse che sia costato $275 milioni, con un cambio drastico della regia a metà produzione e la maggior parte delle riprese riscritte. Per lo meno, questo cambio registico non ha messo da parte il cameo che nessuno si aspettava: quello di Darth Maul, personaggio nato e poi morto in Episodio I: La Minaccia Fantasma, però scopriamo che in realtà è sopravvissuto e ritorna con delle gambe robotiche nella serie televisiva The Clone Wars e che durerà fino alla serie Star Wars Rebels.

Con l’uscita del Blu-Ray di Solo: A Star Wars Story questo mese, la Lucasfilm ha rilasciato delle immagini che ci mostrano Ray Park di nuovo nei panni di Darth Maul nella sua interezza, compreso di gambe robotiche!

Vic

About Vic

Nato nel 92, si appassiona a Star Wars nel 97, quando per la prima volta ha visto gli episodi della Trilogia Originale in tv. Da quel giorno ha iniziato a collezionare qualunque cosa che tratti Star Wars. Nel 2015 fonda Star Wars Italia, il primo portale su Facebook che tratta di curiosità legate alla saga di Star Wars e diventa amministratore di Star Wars Fans Italia, Il gruppo facebook dei fan italiani più grande in Italia. Nel 2017 è co-fondatore e community manager del Network Holonet, una coalizione di pagine e gruppi dedicati a Star Wars con lo scopo di fornire un flusso di informazioni corrette e non banali a tutti gli utenti appassionati di Star Wars. Oltre a Star Wars, Vic è un grande appassionato dell'universo di J. R. R. Tolkien. Ha giurato che diventerà tutt'uno con la Forza quando finalmente tutti capiranno che gli Stormtrooper non sono Cloni e che l'Holiday Special non è lo speciale di Natale.

View all posts by Vic →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *