Le origini di Rey

Prima di scrivere questo articolo sulle origini di Rey, ci ho riflettuto bene, perché ultimamente parlare di Star Wars è come camminare su un campo minato. Però, vorrei comunque spendere due parole su Rey e sulle sue origini. Molti si sono chiesti in questi anni chi fosse questa ragazza di Jakku, da dove venisse e chi fossero i suoi genitori e ancora, perché questi ultimi l’abbiano abbandonata da bambina nel deserto.

Sono fioccate fior fior di ipotesi e fake news: Rey è figlia di Luke, che era quella più papabile, volendo, ma ancora, Rey è figlia di Ben Kenobi, no Rey è figlia di Leia, etc. etc.

Molti hanno confutato la teoria che Rey fosse figlia di Leia perché ovviamente una madre si ricorderebbe della figlia, ok, ma Leia potrebbe benissimo essere stata costretta a scegliere tra Ben e Rey per qualche oscuro motivo? Non penso che una Principessa – Guerriera di quel calibro lo avrebbe mai fatto, neanche sotto tortura.

Rey figlia di Luke o Ben, in teoria i Jedi non dovrebbero metter su famiglia, ma sappiamo che Anakin lo ha fatto, sebbene con i risultati disastrosi che sono seguiti alla sua scelta. Quindi scartabili anche queste opzioni.

Rey figlia di nessuno, ci può stare. A partire dal Risveglio della forza, sono stati inseriti nuovi personaggi che non hanno un collegamento con altri protagonisti della saga. Perché dovrebbe per forza esserci un collegamento anche per Rey? Solo perché Rey sa usare la forza? Episodio 8 con l’ultima scena ha abbattuto anche questa frontiera: la forza non è riservata a pochi eletti. Ma andiamo avanti, con The last Jedi sappiamo tutti quello che ha rivelato Kylo a Rey: non sei nessuno, i tuoi genitori non erano nessuno, solo mercanti che ti hanno abbandonata. Continuando su questa via, Kylo potrebbe aver detto la verità quanto aver mentito. Perché? Perché, è vero che a Kylo non costava nulla dire queste cose, ma ne siamo così sicuri? Chi ha rivelato queste informazioni a Kylo? Da chi ne è venuto a conoscenza? Insomma, nessuno ne sa nulla e lui ha la verità rivelata. Qui si pone la mia teoria, il mio modesto parere: Kylo poteva benissimo mentire a Rey per portarla verso il Lato Oscuro e fare in modo che la ragazza si unisse a lui. Mentirle dicendo di non essere nessuno e di essere stata abbandonata in quel modo, avrebbe potuto portare la ragazza in una escalation di sentimenti ed emozioni tali da avvicinarla al Lato Oscuro. Come sappiamo: “La paura è la via per il Lato Oscuro. La Paura conduce all’ira, l’ira all’odio; l’odio conduce alla sofferenza.” Non dimentichiamo la regola dei Jedi: mai un Jedi dovrà prendere le sue decisioni, spinto dalla forza delle proprie emozioni.

Per questo sono dell’ipotesi che le parole di Kylo non siano del tutto disinteressate, non riuscendo a convincerla in nessun modo, non gli restava che provare questa via, la via dell’inganno. Non mi riferisco comunque a possibili parentele con personaggi già noti, piuttosto al fatto che i genitori di Rey potrebbero essere non semplici “persone qualsiasi”.

Rian Johnson sostiene che Kylo lo abbia detto per rendere Rey insicura e che questo le servirà per “camminare sulle sue gambe”. Vi lascio quindi le sue parole in merito alla questione Rey: “Ecco, per me se Rey avesse ottenuto una risposta tipo “Oh, sì, sei parente di questo e quest’altra, ecco il tuo posto in questa storia” sarebbe stata la soluzione più semplice, la più facile che avrebbe potuto sentirsi dire. È molto più tosto sentire qualcuno che ti dice “Nope, non sarà questa informazione a definire la tua identità” e, infatti, Kylo Ren cerca proprio di usarla per cercare di minare alla base la fiducia in sé stessa di Rey, dando l’impressione che dovrà dipendere da lui per stabilire chi sia. Ed è a qual punto che deve fare una scelta, quella di reggersi sui propri piedi e trovare da sola il suo posto nella storia. Da un punto di vista drammatico, mi è sembrata l’informazione più “potente” da lanciare a Rey in quella circostanza.” E ancora: “Ancora è tutto aperto, e non sarò io a scrivere il prossimo film“Lo stanno facendo J.J. Abrams e Chris Terrio. Con tutti questi film, il discorso di Obi-Wan sul punto di vista funziona sempre così credo che occorra sempre riflettere sul contesto in cui un’informazione viene fornita. Ma per me, in senso drammaturgico, questa è la ragione per cui quella rivelazione ha avuto senso

About Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay etutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

View all posts by Maria Merola →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *