Perché The Last Jedi non è una macchina fabbrica soldi

L’articolo contiene alcuni spoiler!! Perché la nuova trilogia di Star Wars mi sta piacendo. Tutti parlano e dicono la loro e ora tocca a me. Non andate a cercare errori e incompletezze: non sto scrivendo un trattato di fisica quantistica. Io non sono cresciuta con Star Wars, l’ho visto per la prima volta pochi anni fa e ne ho una trentina di anni. Se è per questo mi sono pure addormentata durante L’Attacco dei Cloni e mi piace la corsa degli sgusci (forse perché sono una fan del Motogp).

Poi lei: Leia, e fu subito amore, tant’è che ho iniziato a indossare i suoi panni prima come cosplayer e ora come costumer ufficiale grazie alla Rebel Legion Italian Base.

Leggo nel web: non è Star Wars, la Disney pensa solo ad arricchirsi. Ma davvero pensate che un regista e tutto lo staff al seguito, (non mi perdo in tecnicismi) e quindi anche Lucas non abbia realizzato un film per fare soldi? Davvero siete convinti che il film sia realizzato per piacere ai fans? No perché i fans vengono sempre dopo la realizzazione di un film, e questo può o meno piacere al pubblico. Appunto un film viene realizzato per il pubblico, che è molto variegato, è un terno al lotto riuscire ad avere un prodotto di successo o perlomeno gradevole. Con Star Wars siamo di fronte ad altri tempi, con minime conoscenze tecnologiche effetti speciali oggi discutibili e pochi soldi, però v’è piaciuto. Anche se, a quanto pare, ai tempi non fu accolto così bene.

Ora, la nuova trilogia tanto attesa, viene messa alla berlina, si fanno le pulci ai film e viene messo sulla graticola. Nemmeno foste parte della Sacra Inquisizione o foste voi in grado di girare un film: a parlare sono bravi tutti. Non sto dicendo che non si possano esprimere i propri pareri perché nemmeno io faccio parte dell’Inquisizione, però qui si tratta di dissacrare facendo petizioni inutili, criticando a spada tratta come nuovi paladini della giustizia, combattenti vestiti alla marinar… ehm no quella è un’altra cosa. Comunque il succo è questo: gli italiani diventano magicamente critici cinematografici, allenatori di calcio e così via.

Ovvio che il film è fatto per fare soldi, allora non andate a vederlo: se per voi non esiste Star Wars che non sia episodio IV – V – VI, NON guardatelo. Anche in Star Wars ci sono errori eppure non li vedete, a differenza dei cugini pigiamini (Star Trek). Non dimentichiamo che sempre il sommo Lucas ha prodotto (e rinnegato) alcuni film del tipo Holiday Special. Quindi davvero TLJ è così da buttare?

Non vi piacciono le battute, ce n’erano anche nei prequel ovviamente adatte alla loro epoca. Spesso le battute servono a sdrammatizzare un momento critico, si fanno anche nella vita reale, per scaricare la tensione di una situazione. Non mi pare di aver visto Boldi e De Sica rivestire il ruolo di Finn e Poe. Ma perché non piacciono? Perché Star Wars è un film di guerra? Deve quindi essere serio, quindi le battute stonano. Ma è davvero un film di guerra o lo è solo nel titolo? A che categoria appartiene? Fantasy? Sci-fi? Luke che getta la spada: me lo aspettavo che lo facesse. Non ho visto un gesto di disprezzo, ma di esasperazione. Questo oggetto mi ha fatto del male, ha danneggiato mio nipote e non lo voglio più vedere. Ho letto anche che Mark ha dichiarato che questo Luke non è il “suo” Luke, ma siamo di fronte a una persona anziana e ferita, l’eroe che ha perso la sua battaglia e si è arreso ma che non ha rinunciato a combattere la sua guerra. L’eroe che alla fine si è sacrificato anche senza spostarsi fisicamente dal luogo che ha eletto a sua “casa”.

Due anni fa la vittima sacrificale era il povero Kylo, ora però non leggo critiche sul personaggio, anzi. Adesso prendiamo di mira Luke, Finn e Poe.

La Disney è kattiva!!!111 Vergoniaaa! E tutto diventa “Quarantenni che scrivono su Facebook”. Non perdiamo di vista che: è SOLO un film, che è inutile che lo demolite perché tanto non è che la Disney fa un nuovo film apposta per voi, che i vecchi personaggi ormai sono andati, kaputt! Nemmeno io ho ben digerito la dipartita di Han Solo ma gli attori sono anziani e non si può fare tutto in cgi, oppure possiamo richiedere uno Star Wars zombie version. La scena finale è stata splendida, i Jedi non sono finiti: quel gesto per me è valso l’intero film. Luke non è morto e trovo questo accostamento con Yoda davvero profondo. Vuoi o non vuoi, per me, questa nuova trilogia rappresenta qualcosa con cui sto “crescendo” anche se c’ho un’età, però mi piace. Ripeto che questa è una visione personale e non voglio vedere commenti inutili sotto questo testo, che non è un articolo, sono solo riflessioni scaturite dalla lettura di vari commenti su Facebook. A malincuore chiudo con la “critica” alla scena di Leia. Mi spiace, molti ci resteranno male per questo: ma quella scena non mi è piaciuta affatto. L’idea che Leia usi la forza è meravigliosa, ma la composizione della scena no. Lunga, artefatta, troppo meccanica nel movimento. Amo Carrie e Leia ma qui stiamo ai livelli di: “Guardate! Su nel cielo! È un uccello. È un aereo. È Superman!”

About Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay etutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

View all posts by Maria Merola →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *