Ludosport: la “scherma stellare”

ADAD

Un vero sport, con regole e standard, in cui uomini e donne possono confrontarsi in combattimento liberamente e in sicurezza. Un sistema codificato di sette forme di combattimento, ciascuna efficace in sé e compatibile con tutte le altre. Un “linguaggio comune” che permette a tutti di gareggiare in duelli e tornei. Tutto questo, con una “spada laser”! Così recita l’introduzione del sito della Ludosport, un’associazione sportiva attiva su tutto il territorio nazionale (ma non solo!) che si occupa di “duelli Jedi” con una serietà e professionalità davvero sopra le righe.

Il lavoro per costruire qualcosa del genere ebbe inizio a Milano nel 2006, quando Simone Spreafico, Gianluca Longo e Fabio Monticelli crearono la prima Accademia LudoSport, un luogo in cui i primi allievi iniziarono a praticare le tecniche originali create per essere credibili in un “reale” combattimento con una lightsaber. Il punto di partenza di questo lavoro è stato lo strumento utilizzato: una spada con una lama senza peso, un filo a 360° e che taglia tutto tranne sé stessa. Una spada con un bilanciamento del peso diverso da qualunque altra (tutto nell’elsa) e l’impossibilità di una protezione alle mani (tsuba, guardia, coccia o baffi che siano). L’attenzione è stata poi rivolta alle diverse filosofie di combattimento descritte nella letteratura, che hanno identificato le possibili fonti a cui attingere per la realizzazione di tecniche del tutto originali.

Il Light Saber Combat sportivo è una disciplina di combattimento – ancorché sportivo – totalmente nuova. Può essere considerata una “arte marziale” solo nel senso etimologico del termine (“arte di Marte”, il dio romano della guerra). Le fonti di ispirazione per questa disciplina sono state le più varie. I tre Maestri Fondatori LudoSport venivano da diverse pratiche sportive, marziali e no. Fra tutti e tre potevano mettere sul tavolo diverse esperienze: Aikido, Judo, Ju-Jitsu, Kempo Karate, Savate, Scherma medievale, ecc. Ma non era abbastanza. Simone, Gianluca e Fabio iniziarono a confrontarsi con diversi Maestri di scherma occidentale ed orientale, cercando di trovare elementi da poter utilizzare nella realizzazione di una tecnica assolutamente nuova. L’unico punto di riferimento erano immagini e parole utilizzate nei film, i romanzi e i racconti che descrivevano i Sette Stili di Combattimento nell’universo di Star Wars™. A partire da quei pochi stimoli, i tre hanno dato vita a una disciplina sportiva del tutto originale, con tecniche perfettamente in linea con le fonti letterarie e cinematografiche.

Il Light Saber Combat sportivo non può considerarsi derivazione di alcuna altra arte del combattimento. Questo perché delle diverse discipline da cui ha tratto ispirazione non ha preso singoli movimenti o tecniche, ma solo gli aspetti che potevano adattarsi allo strumento con il quale questo sport ha a che fare. Nei diversi stili si può quindi avvertire l’ispirazione di questa o quella disciplina “storica”, ma l’interpretazione pratica risulta sempre e comunque diversa da esse. Il Light Saber Combat sportivo è praticato all’interno di Accademie autorizzate, che possono ospitare lezioni e altre attività in luoghi denominati Scuole. In questo link una mappa di tutte le scuole autorizzate da Ludosport: http://www.ludosport.net/it/le-accademie/. All’interno di ogni Scuola vengono costituiti dei Clan: gruppi di allievi che seguono un percorso formativo sotto la guida di un Docente (MaestroIstruttore).

Ogni lezione si suddivide in tre momenti o fasi: riscaldamento, didattica, combattimento.

  • La Fase di riscaldamento (della durata minima di 15 min.) è orientata alla preparazione del fisico alle fasi successive. Inizia con una corsa e prosegue con esercizi mirati alla sollecitazione di muscoli e articolazioni delle gambe, del bacino, delle spalle, dei polsi e del collo. Possono seguire esercizi effettuati a mano armata.
  • La Fase didattica si incentra sulla spiegazione delle tecniche e i relativi esercizi per la loro corretta esecuzione. All’interno di questa fase ha il suo spazio la parte ludica attraverso esercizi specifici.
  • La Fase di combattimento (della durata minima di 30 min.) conclude la lezione ed è orientata all’esecuzione delle tecniche in un contesto agonistico.

Per approfondire il fantastico mondo di Ludosport e iniziare a vivere uno sport letteralmente stellare, ecco qualche link:

https://www.facebook.com/ludosport

http://www.ludosport.net/

https://www.youtube.com/user/LudoSportNet

Gianluca Falletta

About Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, presidente di Satyrnet, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 15 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Il portale www.satyrnet.it e la sua vastassima community online sono tutt'ora uno dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ora collabora con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics e Napoli Comicon. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events, una delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha participato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World e Luneur Park cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.

View all posts by Gianluca Falletta →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *